Casa

28 Dicembre 2017

Servizi socio-assistenziali, liquidazione e pagamento somme

(Da www.regione.sardegna.it ) ; ; Urp Informazione a cura dell'della Presidenza L’Assessorato regionale della Sanità ha provveduto alla liquidazione della somma di euro 194.166,64 a favore degli Enti gestori per il funzionamento dei centri antiviolenza e delle case di accoglienza per donne vittime di violenza e i loro figli e ha impegnato la somma di 202.530 euro a favore dei comuni della Sardegna per percorsi volti all’inclusione sociale di giovani dimessi da strutture residenziali che devono completare la fase di transizione verso la piena autonomia e integrazione sociale o completare il...
Disabilità, con il "Progetto di vita" il percorso è sempre più personalizzato
22 Dicembre 2017

Disabilità, con il "Progetto di vita" il percorso è sempre più personalizzato

(Da www.toscana-notizie.it ) FIRENZE - Un "Progetto di vita" sempre più personalizzato e rispondente ai bisogni della persona disabile; un "budget di salute", per garantire la realizzazione di questo progetto; un "case manager" che sostenga la persona e la famiglia in tutto il percorso. Sono i punti salienti della delibera sul "Percorso di attuazione del modello regionale di presa in carico della persona con disabilità: il Progetto di vita", approvata dalla giunta nel corso della sua ultima seduta su proposta dell'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi. "Questa...
Residenze artistico-teatrali, la Toscana racconta i suoi 'avamposti culturali'
07 Novembre 2017

Residenze artistico-teatrali, la Toscana racconta i suoi 'avamposti culturali'

(Da www.toscana-notizie.it ) FIRENZE - Un modello assolutamente da valorizzare: una ‘casa' offerta ad operatori e artisti che casa non hanno, in molti casi giovani artisti, e che diventa luogo di produzione, rappresentazione ma anche di formazione. Di più: uno snodo e punto di incontro tra arte e comunità, con benefici per entrambi, opportunità di crescita professionale ma anche civile e sociale. "Sulle residenze artistiche abbiamo avviato un lavoro tre anni fa e vogliamo portarlo avanti" premette l'assessore alla cultura e vice presidente della giunta regionale toscana, Monica Barni. Le...
09 Febbraio 2017

Come migliorare l'aria della nostra casa? Le raccomandazioni dell'Istituto Superiore di Sanità

Poche regole semplici che possono migliorare la qualità dell’aria degli ambienti in cui viviamo. Le indica l’Istituto Superiore di Sanità nell’opuscolo L’aria della nostra casa, come migliorarla? per fornire ai cittadini una guida chiara per imparare a di...
Richiedenti asilo in famiglia, conferenza stampa il 12 ottobre alle 13.15 con la prima a partire
11 Ottobre 2016

Richiedenti asilo in famiglia, conferenza stampa il 12 ottobre alle 13.15 con la prima a partire

(Da www.toscana-notizie.it ) FIRENZE - La prima famiglia ha appena aperto le porte di casa a un profugo. E domani, assieme al suo ospite, racconterà la propria storia. Altri, un richiedente asilo lo stanno aspettando, arrivati oramai a buon punto di quel percorso che prima del vero e proprio inserimento prevede tutta una serie di verifiche, colloqui e incontri. E' il progetto di accoglienza in famiglia che la Regione Toscana aveva lanciato un anno fa e su cui, a fine luglio, dieci mesi dopo, aveva finalmente ricevuto il via libera da parte del Ministero degli interni, attivando il numero 055...
Liquidati i fondi per i progetti "Ritornare a casa"
31 Agosto 2016

Liquidati i fondi per i progetti "Ritornare a casa"

(Da www.regione.sardegna.it ) Ascolta la notizia L’Assessorato dell’Igiene e sanità e dell’assistenza sociale ha provveduto alla liquidazione e al pagamento dei fondi ai comuni della Sardegna per la realizzazione dei progetti personalizzati "Ritornare a casa". Consulta i documenti - Potenziamento - disabilità gravissime ; - Ordinario ; Informazione a cura dell'Urp della Presidenza
Rifugiati, oltre cento telefonate. In tanti pronti ad ospitare in casa un profugo
08 Settembre 2015

Rifugiati, oltre cento telefonate. In tanti pronti ad ospitare in casa un profugo

(Da www.toscana-notizie.it ) FIRENZE - Una quindicina di famiglie si erano già fatte avanti, prima che la Regione istituisse ieri un numero di telefono dedicato all'accoglienza in case private. Ma oggi in oltre cento hanno telefonato o provato a contattare la Regione; e una quarantina hanno dato immediata disponibilità pronte ad accogliere in casa uno, due migranti o anche un'intera famiglia. Disponibili a farlo anche senza contributi, in maniera disinteressata. Nel primo giorno di apertura, il numero dedicato per l'accoglienza dei profughi nelle case private - il 331.6983061, attivo dalle 9...