Référendum

30 Gennaio 2018

Referendum insularità. Pigliaru: "Rispetto per deliberazione ufficio. Al di là questioni giuridiche, valide le ragioni nel merito"

(Da www.regione.sardegna.it ) CAGLIARI, 30 GENNAIO 2018 - "L'Ufficio del Referendum, nella sua piena autonomia, ha assunto una decisione per la quale esprimo il massimo rispetto. Al di là delle questioni tecnico-giuridiche affrontate dall'Ufficio, ritengo comunque che non vengano meno le ragioni di merito su questo argomento per noi così importante". Lo dichiara il presidente Francesco Pigliaru in riferimento alla non ammissibilità del referendum sull'insularità. "Decine di migliaia di cittadini sardi, con la loro partecipazione - prosegue il presidente Pigliaru -, hanno infatti mostrato...
30 Gennaio 2018

Esito Referendum popolare consultivo su insularità

(Da www.regione.sardegna.it ) Volete voi che la Regione Autonoma della Sardegna intraprenda le iniziative istituzionali necessarie a richiedere allo Stato il riconoscimento del grave e permanente svantaggio naturale derivante dall’insularità mediante l’inserimento di detto principio nella Costituzione in coerenza con l’art. 174, terzo comma, del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea? ; ; Urp Informazione a cura dell' della Presidenza L’Ufficio regionale del Referendum della Presidenza ha deliberato in merito alla richiesta di referendum popolare regionale consultivo, recante il...
Slittano all'8-9 maggio i referendum per le fusioni di sei comuni toscani
21 Febbraio 2016

Slittano all'8-9 maggio i referendum per le fusioni di sei comuni toscani

(Da www.toscana-notizie.it ) FIRENZE - Il 17 aprile ci sarà il referendum nazionale sulle trivelle e i referendum consultivi sulle fusioni di comuni in Toscana – sei i territori chiamati alle urne – slittano dal 17 e 18 aprile all'8 e 9 maggio. Farli in contemporanea risultava infatti molto complicato: perché il referendum nazionale si svolgerà in un solo giorno e quelli locali in due, perché del primo la spesa è statale e del secondo regionale, perché diversa è anche la base elettorale, visto che sulle fusioni di comuni potranno esprimersi anche gli stranieri residenti da almeno cinque anni...